Via Brescia, 33 - 36040 Torri di Quartesolo (VI)
Lun - Ven : 8:30 - 12:30 / 13:30 - 17:30
0444 267582
info@omegawork.it
Gdpr-Privacy: si avvicina la scadenza del 22 Agosto per il decreto attuativo

Gdpr-Privacy: si avvicina la scadenza del 22 Agosto per il decreto attuativo

Il 25 maggio 2018 è entrato in attuazione in tutta l’Unione Europea il Regolamento generale per la tutela dei dati personali (Gdpr).

In attesa del decreto nazionale, per cui la delega è esercitabile entro il 22 agosto (mancata la scadenza del 25 maggio) la legge italiana di protezione dei dati personali è il GDPR soltanto, che del tutto sostituisce così quella nazionale precedente.

La delega prevedeva che il Governo adottasse entro sei mesi dalla pubblicazione della legge di delega, un decreto legislativo di adeguamento della normativa italiana al GDPR, con riguardo unicamente alle materie in cui lo stesso GDPR prevede la competenza delle normative nazionali. Purtroppo la delega non è stata esercitata nei termini previsti.

Vediamo che succede e che succederà in merito alle norme nazionali, in attesa dell’approvazione del decreto sul Gdpr.

Si puntualizza che:

  • la delega al governo è prorogata di tre mesi, e dunque scadrà al 22 agosto
  • in mancanza del decreto di adeguamento, la soluzione più lineare da seguire (e la sola compatibile con il sistema delle fonti italiano ed europeo) è che l’intero Codice privacy, per la parte in contrasto col GDPR, non può più essere applicato dopo il 25 maggio.
  • dal 25 maggio 2018 anche in Italia come in ogni altro Paese dell’Unione, deve trovare piena e integrale attuazione il GDPR e dunque il Codice privacy, come ogni altra legislazione nazionale in contrasto col GDPR anche negli altri Paesi dell’Unione deve essere disapplicata (e dunque cessa di essere in vigore). E’ molto importante che questo sia chiaro a tutti: dal 25 maggio 2018, la legge italiana di protezione dei dati personali è il GDPR.
  • il rinvio dell’adozione del decreto legislativo comporta che si debba attendere ancora qualche settimana prima di conoscere in via definitiva il contenuto della nuova normativa italiana nelle materie rimesse alla legislazione nazionale. Quando il Governo adotterà il decreto delegato della l. n. 163 del 2017 (in ogni caso ovviamente non oltre il 21 agosto del 2018), il GDPR sarà esplicitamente e chiaramente integrato anche dalla normativa nazionale nelle materie che la regolazione europea consente agli Stati di regolare.

Per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo per l’adeguamento al nuovo regolamento: privacy@omegawork.it

Privacy: approvato dal Governo il decreto di adeguamento al GDPR CORSO DI FORMAZIONE PRIVACY PER GLI INCARICATI AL TRATTAMENTO